Magia d'Abruzzo

Lago di Barrea

Situato all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, il lago Barrea è una meta che non si può assolutamente perdere durante un viaggio in Abruzzo. Il lago è stato realizzato artificialmente a metà degli anni Cinquanta attraverso lo sbarramento del fiume Sangro. Alimentato da quest’ultimo e dai torrenti il Rio della Valle, Rio Acqua dei Monaci e Profulo, ha una larghezza media di 500 metri ed una profondità massima di 35 metri. Noto principalmente per la rigogliosa vegetazione che lo circonda il lago di Barrea si presenta come un’ottima località per gli amanti delle attività all’aria aperta.

Flora e Fauna

Il lago di Barrea è uno specchio d’acqua davvero incantevole che per la flora e la fauna presenti è riconosciuto come zona umida d’importanza internazionale. Diverse specie migratrici come il tuffetto, il germano reale, l’alzavola, il fischione, moriglione, la folaga utilizzano il lago come zona di sosta durante la loro migrazione. Allo stesso modo, le rive del lago, sono l’habitat ideale per diverse specie come l’airone cenerino, il germano reale, e la gallinella d’acqua. Il lago è circondato da lussureggiante vegetazione che comprende alberi di cerro, salici e pini.

Cosa vedere al lago di Barrea

Il lago di Barrea è la meta ideale in ogni periodo dell’anno dato che è possibile trascorrere giornate in mezzo alla natura incontaminata ma è d’estate che questa località attira molti visitatori.

Durante la stagione estiva, infatti, la presenza di una piccola spiaggia nota come La Gravara rende possibile fare il bagno, prendere il sole e noleggiare pedalò. Lungo le sponde di questo specchio d’acqua sono presenti, inoltre, diversi percorsi sia pedonali che ciclabili che permettono di costeggiare il lago. Da qui, poi, partono anche una serie di sentieri per trekking ed escursioni adatti ai più esperti che regalano panorami davvero suggestivi.

Ci sono due percorsi ciclo-pedonali particolarmente facili e famosi: quello che parte dalla diga di Barrea per poi arrivare a La Gravara, e quello che parte dal lago di Barrea, prosegue in direzione Civitella Alfedena sino ad arrivare alla parte bassa della città di Barrea. La zona è ricca anche di panchine, aree di sosta e punti di ristoro dove poter trascorrere bellissime giornate.

Un luogo molto vicino al lago di Barrea è la Val Fondillo, una località adatta a coloro che amano fare escursioni e trekking. Una profonda valle dalla quale partono diversi sentieri che si possono percorrere a piedi tra panorami meravigliosi e la vista di qualche animale selvatico.

Le famiglie con bambini potranno divertirsi scegliendo di trascorrere una o più giornate presso la Riserva Naturale La Camosciara, così chiamata per l’alta presenza di camosci, oppure praticare passeggiate i cui itinerari conducono fino alle Cascata delle Ninfe e alle Cascate delle Tre Cannelle. L’area è attrezzata con punti ristoro, aree pic-nic e giochi per i bambini.

Escursioni guidate al Lago di Barrea

Sul sito ufficiale del parco sono selezionati alcuni tour ed escursioni guidate per apprezzare il meglio della natura e della storia di questo paesaggio. In ottobre sono numerose le escursioni alla scoperta dei canti d’amore dei cervi numerosi nell’area, il cosiddetto bramito. In e-bike o bicicletta manuale si può percorrere un giro ad anello del lago. E poi ci sono i tour di bearwatching, alla scoperta delle tracce e della presenza dell’orso marsicano.

Qui trovate tutti i tour guidati intorno al lago di Barrea proposti dal Parco nazionale di Abruzzo Lazio e Molise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.